Il nuovo metodo per il recupero muscolare delle patologie del trigemino


L'

azione dei muscoli facciali è quella che determina l’espressione del viso e le caratteristiche fisiognomiche di ogni persona.

Nel caso di patologie neurologiche, come paresi facciale, postumi da ictus o anche nevralgie, acufeni, dolori oculari e cervicali che possono essere determinati anche soltanto da una banale mal occlusione dentale, oppure altre problematiche correlate come intolleranze alimentari, insonnia e forti stress che possono a loro volta comportare, in aggiunta alle precedenti sintomatologie, invalidanti dolori facciali ed anche la prolungata contrazione dei muscoli del volto durante la notte con conseguente cedimento della stessa muscolatura.

Ogni singolo paziente viene valutato non esclusivamente in base alla manifestata sintomatologia dolorosa, ma attraverso una approfondita valutazione diagnostica e clinica.

Con l’utilizzo di metodiche quali "triger point", "pressione digitale dei punti di agopuntura" e "scollamento della muscolatura con aderenze e tensioni", tecniche che vengono utilizzate sia singolarmente o combinate insieme, siamo in grado di apportare un reale miglioramento della sintomatologia del paziente


CAUSE E PATOLOGIE

I muscoli più importanti sono innervati dal trigemino; il passare del tempo, i traumi, le tensioni e lo stress prolungato e le conseguenti tensioni muscolari, unitamente a problemi ortodonzistici possono comportare, come conseguenza, diversi disordini temporo mandibolari come:

• Paresi ed emiparesi del viso;
• Bruxismo, digrignamento o serramento dei denti;
• Tensione della muscolatura della testa e del collo;
• Malocclusione dentaria, modo anomalo con cui i denti combaciano;
• Dolori oculari e cervicali;
• Infiammazione dei condili e dello stesso nervo trigemino;
• Accentuato cedimento della muscolatura del viso e la conseguente perdita della compattezza dell’ovale e della zona zigomatica e perioculare del volto;
• Diminuzione dell’apporto di ossigeno e della vascolarizzazione con una lenta e graduale distruzione delle fibre elastiche;
• Acufeni e cefalee.

TERAPIA E BENEFICI

Attraverso specifiche manovre quali:

• Disancoraggio dalle aderenze dei muscoli pterigoidei interni;
• Sollecitazione profonda del nervo trigemino;
• Sollevamento progressivo della pliche cutanea;
• Manovre che non comportano in nessun modo edemi o irritazione dei tessuti;
• Veicolazione transdermica sottocutanea con specifici preparati analgesici e antinfiammatori;

Si viene a determinare:

• Un disancoraggio della muscolatura dalle aderenze createsi nel tempo; • Un riassetto dell’apporto di ossigeno e del microcircolo ai tessuti;
• Il ripristino del giusto impulso nervoso del nervo trigemino;
• La progressiva attenuazione dei dolori dell’articolazione temporo mandibolare.

Per visite e consulenze:


Dove opero:









Copyright 2019 by Leonardi Biologic | Termini Di Utilizzo | Privacy